Fara San Martino, soccorsa escursionista durante la Marcia Ecologica Val Serviera

Fara San Martino. Una brutta distorsione al ginocchio le impedisce di proseguire la marcia.

È successo a un’escursionista di Termoli in occasione della “Marcia Ecologica Val Serviera”, la passeggiata guidata che il Cai organizza da oltre trent’anni attraverso un percorso di 15 km e avvalendosi dell’assistenza del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo.

L’elisoccorso del 118 di stanza a Preturo, l’unico aeromobile adibito a effettuare soccorsi in montagna di carattere sanitario con il verricello, era già impegnato in due recuperi di massima urgenza, così i tecnici del Soccorso Alpino, avvalendosi del proprio medico anestesista e rianimatore che ha provveduto a garantire le prime cure alla donna, hanno richiesto l’aiuto dell’elicottero della Polizia di Stato, anche in virtù di un accordo nazionale che da anni lega i due Corpi.

La donna, recuperata dal 212 dell’11esimo Reparto Volo di Pescara, è stata accompagnata fino all’eliporto del Pastificio De Cecco, dove ad attenderla c’era già l’ambulanza del 118 che l’ha trasportata fino all’ospedale di Lanciano.