Resort turistico a San Vito Chietino: assoluzione per amministratori e imprenditore

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 30 Ottobre 2017 @ 6:50

Lanciano. Nell’udienza tenutasi stamane presso il Tribunale di Lanciano, il Giudice dell’udienza preliminare, in sede di rito abbreviato, ha assolto con formula piena perché il fatto non sussiste il Sindaco Rocco Catenaro, il vice sindaco Lorenzo Staniscia, gli assessori Daniela Giuliante e Luigi Comini, l’ex assessore Iarlori Antonio e gli ex consiglieri comunali Domenico D’alessandro, Massimo D’alessandro, Giuseppe De Nobile e Giovanni Berghella nonché l’imprenditore Gianni Pagliaroli i quali erano imputati di abuso d’ufficio per aver intrapreso una variante urbanistica, per la realizzazione di una struttura turistico-ricettiva sul territorio, ritenuta illegittima.

 
“Abbiamo accolto con grande soddisfazione la sentenza di assoluzione con la formula più ampia perché il fatto non sussiste”, si legge in una nota congiunta a fira dell’amministrazione comunale e dell’imprenditore Gianni Pagliaroli, ” che conferma la legittimità e trasparenza del nostro operato, come avevano, del resto, già affermato sia il Tribunale del riesame di Chieti che la Corte di Cassazione.

 

 

 

 
Ora continueremo con maggiore serenità a conseguire quello sviluppo economico-turistico che il nostro territorio ed il sanvitesi meritano ed aspettano da troppo tempo”.