Green pass: via libera dall’Europa. Ecco come si potrà viaggiare dal 1 luglio

Il Parlamento europeo ha dato il via libera al certificato digitale Covid.

È stato completato l’iter legislativo per il documento che consentirà gli spostamenti all’interno della comunità europea: il testo è stato approvato a maggioranza, dovrà essere adottato dal Consiglio poi convertito in legge e pubblicato in Gazzetta Ufficiale. L’entrata in vigore sarà immediata, dal 1 luglio 2021, e per i 12 mesi seguenti.

Il green pass europeo “Digital Covid certificate” è del tutto gratuito, verrà rilasciato dalle autorità nazionali e servirà a viaggiare liberamente purché venga attestata una delle seguenti condizioni:

  • Vaccino: rilasciato dall’ente che vaccina, per i vaccinati il certificato ha validità di 9 mesi dopo 14 giorni dall’inoculazione che immunizza
  • Guarigione: rilasciato dall’ospedale dove si è stati in cura, per i guariti Covid il pass europeo avrà validità di 6mesi
  • Tampone: rilasciato dal laboratorio dove si è effettuato il tampone, per chi effettua il tampone ed è risultato negativo avrà libertà di circolazione per 48h

Per ognuna di queste casistiche sarà rilasciato un diverso certificato, disponibile sia in formato cartaceo che digitale e ciascuno con un proprio Qr code.

Gli stati dell’Unione non potranno imporre ulteriori restrizioni di viaggio a coloro che sono titolari del green pass europeo (quarantene o test) salvo che ciò sia necessario a salvaguardare la salute pubblica e con un preavviso sia agi Stati membri che ai singoli individui.

Tutti i Paesi dell’Unione Europea dovranno accettare i certificati che verranno inseriti in una banca dati comune, mentre i dati sanitari dei cittadini rimarranno nei rispettivi paesi e non potranno essere trasmessi.