Covid, il voto per i Comuni slitta in autunno

Slitta ad ottobre il voto per le comunali.

Molto probabilmente le elezioni amministrative si svolgeranno domenica 10 e lunedì 11 ottobre 2021.

La causa del rinvio, come già successe per le regionali del 2020 e per il referendum, è l’aumento dei contagi da Covid-19 e una possibile terza ondata causata dalle varianti che impedirebbe di andare alle urne in primavera.

Il decreto del ministero dell’Interno potrebbe arrivare in Consiglio dei ministri già domani o nei prossimi giorni.

Più tempo a disposizione dei partiti, e delle coalizioni, per organizzare la campagna elettorale che potrà sfruttare la bella stagione per la propaganda mentre si dovrà organizzare nel mese di agosto tutta la parte burocratica di raccolta delle firme dato che la presentazione delle liste avviene un mese prima della data del voto.

Il secondo (eventuale) turno si terrà nelle due settimane successive.

Il 2021 vede andare al voto i Comuni di Roma, Milano, Torino, Napoli insieme a 72 Comuni abruzzesi, di cui 8 in Provincia di Teramo, al voto con doppio turno andranno Roseto, Vasto, Lanciano, Francavilla e Sulmona.