-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

A Pescara scatta l’ora X dell’Indie Rocket Festival-VIDEO

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 4:13

irf_chitarraPescara. Microfoni caldi e chitarre pronte a ruggire: è il week end più rock dell’estate abruzzese. Parte la decima edizione dell’Indie Rocket Festival: una ventina di concerti in 3 giorni di fuoco al Parco Le Naiadi.

Dieci e sto: edizione X per l’Indie Rocket Festival, unica manifestazione in grado di elevare il livello artistico dell’estate abruzzese al di sopra dell’albo d’oro delle sagre. Altre manifestazioni musicali d’alta caratura, per carità, esistono e proliferano per le verdi terre strette tra Lazio, Marche e Molise. Ma è il pubblico a decretare il successo, e se solo per assistere alla kermesse Indie arrivano migliaia di persone da tutto lo Stivale ci sarà pure un motivo.

Sicuramente perché, archiviate le polemiche (chi non è ancora stufo di sentirle può ritrovarle QUI), l’organizzazione guidata da Paolo Visci si è ingegnata per mantenere lo show, seppur fuori dal patrocinio pubblico, ad un prezzo abbordabile per tutte le tasche. Così, come lo scoiattolo mascotte, chitarre in spalla e l’Irf si è spostata (già dallo scorso anno) al Parco Le Naiadi, sul lungomare tra Pescara e Montesilvano.

Sarà lì che, da domani a domenica 7 luglio saranno calamitati i migliori artisti della scena rock indipendente europea. Roba di 20 e passa concerti a ruota in un 72 ore. Tutto a 5 euro a serata o 7 per il pacchetto completo incartato con un tesseramento. E per chi la tesserà ce l’ha già dalle passate edizioni, la sottoscrizione è libera: provate a chiedere quanto costa la fascetta per urlare esaltati sotto al palco di Biagio Antonacci.

Eppure c’è chi pagherebbe molto di più per avere concentrati in un’unica sera i neo-zelandesi Die! Die! Die! e i nostrani Fine before you came: sono questi gli headliner della serata di apertura, affiancati dalle promesse Gazebo Penguins, Chambers e The death of Anna Karina. Sorpesona dell’ultima ora: venerdì 5 luglio ci saranno anche i Reiziger, band culto del postcore anni 90 belga.

Più psichedelica la scaletta del 6 luglio: Soviet Soviet, Sonic Jesus, Brothers in law. Parallelo alemanno-britannico per passare ai più ballerini Galaxians.

Chiusura col botto domenica 7 luglio: tramonto riscaldato con Campetter, Robert Eno e Razzputin Crew, preludio di una notte di contaminazioni con Givda, Flowers Or Razorwire, e Sinkane.

Programmino niente male, insomma, condito da stand per comprare, scambiare, mangiare, leggere e bere, presentazioni di libri e proiezioni foto-visive. Valida alternativa: il Festival nazionale degli Gnomi a Caramanico Terme

Programma completo:

5 Luglio

Marco Mathieu (Negazione) presenta “Il Giorno del Sole”

Chambers

The Death Of Anna Karina

Die! Die! Die! (Nuova Zelanda)

Reiziger (Belgio)

Gazebo Penguins

Fine Before You Came

6 Luglio

Sonic Jesus

Brothers In Law

Soviet Soviet

Saroos (feat. Iso68, Lali Puna, Notwist) (Germania)

Galaxians (Uk)

Fabio Nirta – Get l’Oki(r) live set

7 luglio.

Campetter,

Robert Eno

Razzputin Crew

Givda,

Flowers Or Razorwire

Sinkane

 

Info:

Biglietto per un giorno: 5 Euro

Ingresso 3 Giorni + Tessera IndieRocket 7 Euro

Tesserati IndieRocket Ingresso a sottoscrizione Libera

Apertura Cancelli ore 19:00

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate