6.5 C
Abruzzo
mercoledì, Maggio 18, 2022
HomeAperturaSant’Omero, lutto cittadino nel giorno dell’addio ad Alberto Pompizi

Sant’Omero, lutto cittadino nel giorno dell’addio ad Alberto Pompizi

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 5 Gennaio 2022 @ 15:39

Sant’Omero. Di lui resteranno impresse due cose. Il sorriso e la battuta sempre pronta. E l’impegno e la smisurata passione politica con un occhio sempre rivolto alla difesa e alla valorizzazione della Val Vibrata.

 

Quella stessa vallata, ma non solo, che ora lo piange. Il Covid ci ha abituato a cancellare, come un colpo di spugna, vite e storie. Ma non potrà cancellare quello che nella vita è stato Alberto Pompizi, scomparso per le complicanze della malattia all’età di 73 anni.

Politico di lungo corso, Pompizi ha sempre rappresentato l’anima socialista nel territorio e ed era tornato a guidare il partito, visto che ha ricoperto fino alla fine il ruolo di segretario provinciale.

Nella vita era stato funzionario di banca e aveva  ricoperto ruoli sindacali prima di coronare il suo sogno: fare il sindaco di Sant’Omero, la sua cittadina, dal 2009 al 2014. Ma l’impegno politico, e non solo, lo avevano visto vice-presidente del comitato della Asl di Teramo e componente della giunta della Ruzzo Reti. Epocali, nel corso degli anni, erano state le battaglie a difesa dell’ospedale di Sant’Omero.

I funerali di Alberto Pompizi si terranno giovedì 6 gennaio, alle 14.30, nella chiesa parrocchiale di Sant’Omero.

Lutto cittadino. Il sindaco di Sant’Omero, in queste ore, ha proclamato il lutto cittadino in occasione dei funerali di Pompizi. “Politico di grande spessore, sostenitore dei propri ideali si è sempre battuto per la cosa pubblica”, il ricordo degli attuali amministratori cittadini.

Ci piace sottolineare le ripetute battaglie a difesa dell’ospedale Val Vibrata e la valorizzazione della Chiesa di Santa Maria a Vico a livello nazionale.

Al di sopra del confronto politico ne ricordiamo la sua carica umana e lo slancio partecipativo nell’affrontare i problemi della comunità a cui, particolarmente legato, si è dedicato da sempre.

Sant’Omero piange la sua scomparsa. Tutta Sant’Omero si stringe al figlio Gabriele e ai congiunti”.

Il cordoglio del sindaco di Giulianova. “L’Amministrazione comunale ed il Sindaco Jwan Costantini, appresa con sgomento la notizia della scomparsa dell’ ex sindaco di Sant’Omero Alberto Pompizi, esprimono cordoglio e vicinanza alla famiglia. Da sempre sostenitore degli ideali socialisti, Pompizi ha collaborato fattivamente alla ricostituzione degli organi provinciali del partito.

Note a tutti le sue doti umane, morali, la sua affabilità, il suo sorriso. ” Ci lascia un grande uomo – afferma il Sindaco Jwan Costantini -, un ottimo amministratore dagli alti ideali e dai valori granitici. Ci mancheranno la sua gentilezza ed insieme la purezza, la limpidità della coscienza”.

La vicinanza alla comunità vibratiana da parte del sindaco di Teramo. “Alberto Pompizi è stato una brava persona, solare, generosa. Spesso non ho condiviso le sue scelte politiche ma ne ho sempre apprezzato la coerenza. Alberto si è speso per la comunità che ha amministrato come sindaco e non si è risparmiato soprattutto per aiutare chi aveva più bisogno”.

“Ha fatto del rilancio del territorio di Sant’Omero il suo impegno prioritario, con il recupero e la valorizzazione dei beni storici e architettonici del comprensorio, Santa Maria a Vico su tutti”, sottolinea Gianguido D’Alberto. Ha dato vita al rilancio culturale e sociale della sua città e dell’intera vallata del Vibrata e ha speso le ultime forze per rilanciare il Partito Socialista a livello provinciale; partito al quale, tra alti e bassi, cicli e ricicli della storia, era sempre rimasto fedele”.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'