Pescara, protesta contro chiusure covid: tensioni e corteo non autorizzato in centro-FOTO

Pescara. Tensioni a Pescara al termine della manifestazione organizzata dalle associazioni di categoria per protestare contro il Dpcm Conte.

Una volta conclusa la protesta pacifica, al termine dell’iniziativa alcune centinaia persone di persone hanno iniziato un corteo non autorizzato verso la Prefettura.

Da piazza Salotto i manifestanti si stanno spostando lungo via Nicola Fabrizi invasa dal fumo dei fumogeni, imponente la presenza delle forze dell’ordine in tenuta antisommossa.

I primi momenti di tensione però c’erano stati al termine della manifestazione, quando si è affacciato in Piazza il sindaco Carlo Masci: i presenti lo hanno contestato al punto del primo cittadino è stato costretto a risalire in macchina e ad allontanarsi rapidamente.

Il corteo dei manifestanti è stato bloccato all’imbocco di Piazza Italia dove è la Prefettura, dove sono stati accesi e gettati a terra alcuni fumogeni.

I manifestanti hanno stazionato lì continuando a protestare per una per circa una mezz’ora. Il cordone delle forze dell’ordine ha loro impedito di accedere più avanti poi la protesta è terminata e il corteo non autorizzato si è sciolto.

Secondo quanto si è appreso dalle forze dell’ordine, oltre ad un gruppo di esercenti tra le fila dei manifestanti c’erano esponenti di CasaPound e Ultra del Pescara calcio.

foto: Ansa.it

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.