Covid, positivo viola per due volte la quarantena e si reca anche all’ospedale di Atri

Nonostante i risultati del tampone fossero positivi per l’intera famiglia e tutti era stati posti in quarantena dalla Asl di Pescara, ieri sera un 41enne pugliese, domiciliato a Montesilvano, si è comunque recato presso l’Ospedale di Atri, unitamente al figlio minorenne.

Motivo della violazione è stata la richiesta di cure atteso che il giorno precedente era stato coinvolto in un incidente stradale e, sempre non rispettando la normativa anti covid, ciò accadeva mentre si stava recando presso un supermercato a fare la spesa.

E’ così scattata la denuncia da parte dei poliziotti del Commissariato di Atri e l’uomo ha da subito ammesso di essere positivo e di aver violato, per ben due volte, la quarantena.