Borgo dei Borghi, vince Tropea, Campli al sesto posto

Tropea vince il concorso “Borgo dei Borghi 2021”, giunto all’ottava edizione, ma per Campli arriva un ottimo sesto posto, sottolineato anche dal sindaco Federico Agostinelli.

“Un risultato straordinario”, ha commentato sui social il primo cittadino.

Ecco la classifica finale:

1) Tropea (Calabria)

2) Baunei (Sardegna)

3) Geraci Siculo (Sicilia)

4) Albori (Campania)

5) Grottammare (Marche)

6) Campli (Abruzzo)

7) Malcesine (Veneto)

8) Pietramontecorvino (Puglia)

9) Corciano (Umbria)

10) Cocconato (Piemonte)

11) Finalborgo (Liguria)

12) Valsinni (Basilicata)

13) Trivento (Molise)

14) Pofabbro (Friuli-Venezia Giulia)

15) San Giovanni in Marignano (Emilia-Romagna)

16) Buonconvento (Toscana)

17) Borgo Valsugana (Trentino-Alto Adige)

18) Issime (Valle d’Aosta)

19) Pomponesco (Lombardia)

20) Pico (Lazio).

Nella competizione de Il Borgo dei Borghi 2020/2021 Campli ha ricevuto il sostegno di personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo tra cui Vittorio Sgarbi, cittadino onorario di Campli, ed il Direttore d’Orchestra Enrico Melozzi, che a Sanremo di quest’anno ha diretto i Maneskin vincitori del Festival.

“Questo riconoscimento ci ripaga del grande lavoro svolto per la promozione turistica e culturale del nostro territorio – ha detto ancora Agostinelli – Essere stati selezionati nella TOP20 nazionale è stato già un grande risultato. Abbiamo dimostrato di saper competere con realtà di grande prestigio, a cominciare dalla prima classificata, Tropea, a cui vanno le nostre più sentite congratulazioni. Grazie a tutti coloro che hanno sostenuto e votato Campli”.

Campli, borgo della Scala Santa, sorge ai piedi dei Monti Gemelli, nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Conserva tesori storico-artistici come Palazzo Farnese, l’edificio civico più antico d’Abruzzo, la Cattedrale di Santa Maria in Platea, il Museo Archeologico Nazionale, la Necropoli di Campovalano, la Casa del Medico e dello Speziale. Nell’area del Monte Foltrone e, in particolare, nella Valle degli Scoiattoli, è possibile praticare attività outdoor legate alla montagna. A Campli dal 1964 la Sagra più antica d’Abruzzo: la Sagra della Porchetta Italica.