Montesilvano, aggressione shock a una donna: la rinchiude, le taglia i capelli e la punge con una siringa

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 28 Luglio 2021 @ 19:24

Montesilvano. Agghiacciante aggressione, quella subita stamani da una donna di Montesilvano.

Come riferito dai carabinieri della locale stazione, una 51enne è stata aggredita poco dopo le 7 mentre usciva dalla sua abitazione della zona di via Rimini per andare a lavoro. Sarebbe stato un uomo, coperto da cappellino e mascherina, ad aggredirla alle spalle davanti all’ascensore per trascinarla con la forza e la violenza in uno sgabuzzino del palazzo.

Lì dentro, l’aggressore avrebbe tappato la bocca della donna con dello scotch, per poi tagliarle alcune ciocche di capelli e punzecchiarle la pelle con una siringa. Poi le avrebbe coperto la testa con una busta dicendo di voler giocare con lei. Senza rapinarla né minacciarla, l’uomo si è poi dileguato.

A soccorrere la vittima, completamente sotto shock, è stato poi un alto inquilino. La donna, dopo essere stata visitata in ospedale e dimessa con una prognosi di 20 giorni, si è recata in caserma a sporgere denuncia: i carabinieri sono ora a lavoro, tramite testimonianze e la raccolta di eventuali immagini di videosorveglianza, per risalire all’aggressore che avrebbe anche bloccato l’ascensore con una bottiglia di plastica; da chiarire se per evitare che altri residenti potessero accorrere o per piazzare un agguato proprio alla donna.