Covid: a Scafa apre il centro vaccini per 25 comuni del pescarese

Scafa. Inaugurato oggi a Scafa il nuovo Hub Vaccinale per la zona territoriale Val Pescara.

La Asl di Pescara e la Protezione civile regionale hanno individuato la nuova sede dell’Hub  nelle aree di proprietà dell’ex Italcementi circostanti il dismesso stabilimento cementizio, nel mega parcheggio situato lungo la statale Tiburtina Valeria, dunque facilmente accessibile.

I Comuni che saranno serviti dal nuovo Centro vaccinale Val Pescara sono 25: Abbateggio, Alanno, Bolognano, Brittoli, Bussi, Caramanico Terme, Castiglione a Casauria, Civitaquana, Corvara, Cugnoli, Lettomanoppello, Manoppello, Nocciano, Pescosansonesco, Popoli, Roccamorice, Rosciano, Salle, Sant’Eufemia a Maiella, San Valentino, Scafa, Serramonacesca, Tocco da Casauria, Torre de’ Passeri, Turrivalignani.

Per la zona riservata alle somministrazioni vaccinali anti Covid-19 è stata istallata una tensostruttura completa con illuminazione, raffreddamento, pompe di calore, pavimentazione per un’area complessiva di circa 450 metri quadrati e tutti i servizi necessari.

Sono state allestite 5 linee vaccinali pronte ad accogliere i cittadini, che possono ampliarsi a 6 qualora fosse necessario, ognuna delle quali prevede un percorso preciso: accesso e registrazione, attesa e anamnesi, vaccinazione, post- vaccinazione (15 minuti), ritiro certificato di vaccinazione.

Stamani la cerimonia inauguarale alla presenza del Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, dell’Assessore regionale alla salute Nicoletta Verì, del Presidente del Consiglio Lorenzo Sospiri, del Presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri, del sindaco di Scafa Maurizio Giancola, del Direttore Generale della ASL di Pescara, Vincenzo Ciamponi, del Direttore Sanitario dr. Antonio Caponetti, del Referente vaccinale dell’area Val Pescara dr. Roberto Salerni, del Direttore del Dipartimento di Prevenzione dr. Ildo Polidoro, del Direttore del Distretto di Pescara dr.ssa Rita Mazzocca, del Direttore dell’Agenzia Regionale della Protezione Civile, Mauro Casinghini e del Dirigente Servizio Emergenza della Protezione Civile Silvio Liberatore.